Domenica 10 ottobre 2021 – Si è svolta oggi, in occasione dell’ultimo round del Campionato Italiano Velocità, la presentazione ufficiale tanto attesa del progetto 2022 che vede impegnati il team Black Flag Motorsport e Kawasaki Italia al via nella classe regina la prossima stagione. Un progetto particolarmente sentito che prevede il ritorno di Kawasaki Italia, in veste diretta nel CIV, nonché l’esordio della squadra di Parma nella classe Superbike.

L’evento esclusivo, dedicato ai media accreditati, è stato diviso in due parti: la prima in Sala Stampa all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga, per presentare e spiegare i dettagli del progetto, e la seconda con l’unveiling della Ninja ZX-10RR in bella mostra in griglia Superbike al precedere l’ultimissima manche della stagione. In questo caso è stata Chiara Magna a moderare l’intervento prima del via del semaforo verde in onda su Sky MotoGP HD, Motosprint, Eleven Sport e Ms MotorTV.

Al Team Launch, nelle vesti di Kawasaki Italia, sono intervenuti Giovanni Poli e Cristiano Manchiero, mentre per la squadra di Parma sono intervenuti Mathia Beatrizzotti e Andrea Tanzi. Presente per il Settore Velocità FMI anche Simone Folgori, ha moderato l’evento Simone Schiavetti, responsabile Ufficio Stampa CIV.

A parlare per primo del progetto ai microfoni del CIV, Mathia Beatrizzotti, team manager del team Black Flag Motorsport, che esprime tutto l’entusiasmo della squadra verso questo incredibile progetto.

“Questa è una sfida sicuramente molto importante per noi, una scommessa che abbiamo voluto accogliere con entusiasmo grazie al supporto di Kawasaki Italia. Partiremo da zero: moto nuova, categoria nuova e squadra tra virgolette nuova. Ci siamo già messi a lavoro e la moto è in fase avanzata di sviluppo. Abbiamo in programma di metterla in pista già a novembre per lavorare al meglio in vista della prossima stagione. Tutto il Know-How di Kawasaki archiviato in questi anni di mondiale è stato trasferito sulla moto 2021 nella versione denominata RR. La moto già di base è molto performante e noi ci impegneremo al massimo per ben figurare in questo progetto, così importante, di rientro per Kawasaki. Il lavoro di sviluppo sarà incentrato principalmente sul motore e sarà seguito internamente da noi, nello specifico nella figura di Andrea Tanzi. Devo dire che quando abbiamo presentato il progetto a tutti i nostri partner tecnici c’è stato molto entusiasmo e hanno accolto la proposta positivamente anche in questa nuova sfida. C’è molta voglia di rientrare in Superbike, di fare bene e Kawasaki Italia è sempre al nostro fianco in questo.”

Mathia Beatrizzotti si è anche lasciato sfuggire sul finale un papabile nome da associare al nuovo ed entusiasmante progetto: ”Stiamo lavorando con un pilota importante per quanto riguarda la parte di sviluppo. Il nostro sogno è quello di riuscirlo a portare anche in griglia al CIV nel 2022. Non abbiamo ancora un contratto in mano, ma siamo in trattative avanzate con Bradley Smith. Il campionato merita un pilota del suo calibro, il livello è altissimo e ci impegniamo a riempire la griglia con un nome importante.”

La parola poi passa a Kawasaki Italia nel volto di Giovanni Poli che conferma l’ottima sinergia e la fiducia verso la squadra di Parma, la prima impegnata in questo importante progetto di rientro.

“Siamo molto entusiasti di annunciare questo nostro ritorno nella classe Superbike. Come tutti sanno, Kawasaki è già da alcuni anni che non è presente nella Superbike Italiana per una serie di motivi, mentre lo è con forti soddisfazioni nel WSBK dove abbiamo raccolto un gruzzolo di titoli. Abbiamo deciso di fare questo passo per vari motivi, uno dei quali la collaborazione con il team Black Flag. Con Mathia e Andrea collaboriamo già da alcuni anni e l’affiatamento aumenta ogni anno di più. Questa collaborazione nella Supersport 600 ci ha permesso di collaudare il rapporto con la formazione di Parma e di confermare una collaborazione già molto efficace e proficua. Siamo molto in sintonia, abbiamo gli stessi obiettivi e lavoriamo bene con loro così abbiamo deciso di dargli fiducia e proporli per primi questo noismo progetto. A loro volta Mathia e Andrea hanno accettato la nostra proposta con particolare entusiasmo e abbiamo iniziato a mettere sul tavolo seriamente questa idea di ritorno. Black Flag Motorsport è la squadra che in questo momento è più avanti di tutti e gli abbiamo già consegnato le moto. Loro sono sicuramente in una fase operativa già avanzata del progetto. Abbiamo tutte le carte in regola per ben figurare il prossimo anno con il team Black Flag Motorsport.”

È la volta di Cristiano Manchiero, Kawasaki Italia, che si accoda all’entusiasmo di Giovanni Poli e si dimostra stimolato nel tornare nel panorama nazionale.

“Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione ed entusiasmo verso questo progetto. Ringrazio la Federazione per il supporto mostrato e il team Black Flag che ha accolto il nostro programma e condiviso la voglia di Superbike. Noi era già da qualche anno che mancavamo nell’italiano e l’italiano è da qualche anno che mancava a noi.”

Parola tanto attesa che passa a Simone Folgori, responsabile del Settore della Velocità FMI.

“Sono veramente contento, emozionato e curioso nel guardare a questo incredibile progetto che con questa presentazione chiude un periodo intensissimo di lavoro per noi per riportare una casa così importante come Kawasaki in pista. La loro presenza ci indica che abbiamo intrapreso la strada giusta e che la griglia Superbike avrà nuova linfa vitale. Siamo davvero soddisfatti di questo accordo che già dalla prima telefonata è stato accolto con entusiasmo e seguito step by step nei minimi dettagli. C’è anche un possibile nome importante che potrebbe essere abbinato a questa moto e noi ci auguriamo che vada in porto. Kawasaki Italia e Black Flag Motorsport hanno tutte le carte in regola per fare bene e io, personalmente, non vedo l’ora che arrivi maggio per gustarmi le gare 2022.”

L’ultima nata della dinastia Ninja della classe 1000cc sarà quindi l’arma perfetta per puntare al titolo tricolore nella prossima stagione nella classe Superbike con Black Flag Motorsport e Kawasaki Italia che, in questa presentazione, si sono dimostrati più entusiasti e determinati che mai ad un ritorno in grande stile.

Black Flag Motorsport ci tiene a ringraziare i partner che hanno appoggiato questo progetto e che fin da subito si sono impegnati nel supporto in questa fase di sviluppo. Si ringrazia Spark Exhaust, Bike-lift Europe, STM, Plastic Bike, Spider Racing, HT Sin-Lubit, TK e Kawasaki Italia.

Presentazione CIV SBK 2022
Presentazione CIV SBK 2022
Presentazione CIV SBK 2022

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi