ROBERTO FARINELLI 42

CATEGORIA NATIONAL TROPHY 600
SQUADRA BLACK FLAG MOTORSPORT
MOTO KAWASAKY ZX-6R
NUMERO GARA 42
DATA DI NASCITA
Moto 211 National Trophy

Roberto Farinelli, classe 92, vive a San Giuseppe di Comacchio vicino al Circuito di Pomposa dove ha iniziato la sua carriera motociclistica.
Una passione trasmessa dalla famiglia, dal papà, dal nonno e dallo zio.
Nel 1999 Roberto inizia a girare con la minimoto del padre per puro divertimento e visti i risultati ottenuti divertendosi la domenica, decide di partecipare al Campionato Regionale di Minimoto (2003), tutto a conduzione familiare, con buoni risultati già dal primo anno.
L’anno seguente per lo stesso campionato, si classifica nella TOP10, aggiudicandosi la qualifica per il Campionato Italiano.
IL Campionato Regionale di Minimoto non viene abbandonato nemmeno nel 2005 dove si aggiungono in parallelo la partecipazione a qualche gara del trofeo costruttori, rimanendo sempre nella TOP10.
In quest’anno ha l’opportunità di effettuare un test/selezione su un Aprilia125, ottenendo buoni risultati su oltre 200 piloti e guadagnandosi la partecipazione al trofeo per l’anno successivo.
Il 2006 è l’anno del passaggio alle ruote “alte” e partecipando al Trofeo Aprilia Junior GP si classifica al 3° posto.
Dopo un anno di esperienza in questa categoria, Roberto si conferma Campione Italiano, ottenendo vari podi nella stagione 2007.
Con la vittoria del trofeo si aggiudica la partecipazione al Campionato Italiano Velocità 125GP con il Team Ufficiale Aprilia Junior GP.
L’avventura nella 125GP inizia con il 2008 e conclude la stagione al 7° posto finale finendo le gare varie volte nella TOP10.
Vista la statura, nel 2009 il team decide di far passare Roberto alla categoria Superstock 600, con il Team RCGM di Bertinoro, gestito da Giorgio Ranieri. Il risultato è un anno pieno di difficoltà che ha portato Roberto a dover lavorare tanto per potersi migliorare.
La  sua determinazione fa sì che nel 2010 il Team Federzoni Racing lo richiede come pilota. Dopo i test iniziali, Roberto dimostra le sue capacità partecipando al CIV 600 STK, finendo varie volte nei primi 5. Conclude la stagione classificandosi al 6° posto.
Arrivano anni di stop per Roberto dove però non perde la voglia di allenarsi e di raggiungere i suoi obiettivi di crescita.
Con il 2015 Roberto torna a correre in Coppa Italia Categoria 600 con una Yamaha R6 del Team Motopiù. Rimane in testa al campionato fino a 2 gare dalla fine, ma poi la rottura con il team impedisce la vittoria del campionato. Questa rottura non ferma Roberto che cerca una moto per poter finire il campionato portando a casa il 3° posto in classifica generale.
Come per il 2006, il 2016 è l’anno di passaggio nella Superbike National Trophy. Debutta alla prima gara a Vallelunga ottenendo la Pole position sul bagnato. Un nono posto alla seconda del Mugello e poi la decisione di abbandonare per continuare a fare test. Alla penultima gara Roberto viene contattato dal Team Manager di Yamaha per provare una delle loro moto. Con il nuovo team torna in gara per Imola, andando forte sin dalle prime prove libere e rimanendo sempre dentro la TOP5. A fine stagione si raggiunge l’accordo per l’anno successivo.
Il 2017 si apre con la partecipazione al Trofeo Yamaha R1 Cup con il Team Motoxracing Pata, ottenendo 4 podi, 2 giri veloci ed il 6° posto nella classifica generale, quarto dell’under 27. Oltre all’impegno nel Campionato Italiano, Roberto viene contattato da un team Yamaha greco, per partecipare alle ultime 3 gare del campionato e portare in Grecia un pò di sviluppo sulla Yamaha R1.
Ottimi risultati anche nel Greek SBK Championship con 3 podi su 3 gare e 2 giri veloci. Le occasioni non smettono di arrivare e Roberto diventa anche istruttore di guida in pista presso la “Riding School” di Luca Pedersoli.
Nel Trofeo Yamaha R1 Cup 2018,  Roberto conclude la stagione al 4° posto nel campionato.
In sella alla Kawasaky del Team EDARD partecipa al National Trophy Supersport 600, concludendo la stagione 2019 al 2° posto in campionato. L’accordo con il Team viene siglato anche per il 2020 in sella alla Kawasaki ZX6. Bellissima stagione con  5 podi su 7 gare e si aggiuduca il titolo di Campione Italiano della categoria Supersport 600.
Le grosse soddisfazione del 2020, danno a Roberto la giusta carica per affrontare il CIV Supersport 600 2021, sempre con il Team EDARD che per problemi logistici dichiareranno separazione tra team e pilota. A stagione iniziata Roberto riesce a trovare spazio nel Seven Team in sella ad una Yamaha, correndo solo in 2 gare in tutto il campionato.
Nel 2022 Roberto sarà la  la seconda guida nel National Trophy 600 con il Team Black Flag Motorsport!

J
torna all’elenco dei piloti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi